martedì 11 aprile 2017

Giovan Battista Valensise Artista Polistenese (1824 - 1859) Pittore arte sacra

Valensise giovan battista (Polistena 1824 - Napoli 1859)
discendente da una nobile famiglia di eruditi (i suoi fratelli erano Domenico, Arcivescovo, Giuseppe fondatore dell'ospedale Santa Maria degli Ungheresi di Polistena, Michele, valente musicista.

Tempera dell'Artista G.B. Valensise

g.b. valensise studiò a Napoli e poi alla Pontificia Accademia di San Luca associazioni di artisti  a Roma,  dove si conserva l'opera: La Sacra famiglia.
Ha presentato alla mostra borbonica di Napoli, 1843, appena diciannovenne, l'opera Saffo, che gli fruttò una medaglia d'argento; e altra medaglia vinse nel 1846 all'esposizione nazionale di roma con Romolo e Remo.
Fu priore della confraternita della ss. trinità di Polistena, per la quale dipinse la pala dell'altare maggiore. Alla prima Mostra Calabrese d'Arte moderna di reggio calabria del 1920 furono esposte le opere di Saffo, il salvatore (detto anche il Redentore) e un autoritratto.
Fu ritrattista pittore d'arte sacra per la storia delle arti figurative nell'Italia meridionale, Napoli 1937.
L'artista Valensise Giovanni Battista fu un pittore calabrese del XIX secolo . Nacque a Polistena nel 1824, morì a Napoli nel 1859 all'età di 35 anni.
la tempera su tavola raffigurante la SS. Trinità, attribuita a Giovan Battista Valensise (1824 - 1859)

0 commenti:

Posta un commento

 

Copyright © 2013. Polistena Vintage - All Rights Reserved
Distributed By Blogger Themes | Template Created by BTDesigner Published by Super Cool Templates
Proudly powered by Blogger